Pricing for profit. Come guadagnare di più senza perdere il consenso di clienti

Formazione di Verona Innovazione Creazione d'impresa Gestionale Commerciale Ambito alimentare Elettro Grafica Informatica di base Informatica specialistica Progettazione CAD

Il pricing (la quarta P del marketing, quella più difficile e trascurata) è argomento complesso, perché presuppone l'intervento di aree diverse (controllo di gestione, marketing, vendite, sviluppo prodotto). Il segreto del pricing sta nell'agire sui prezzi (il più potente fattore di determinazione dei profitti) senza dare l'impressione di alzarli, ma muovendo altre leve. Il tutto tenendo d'occhio il comportamento dei concorrenti (qui entra in scena il marketing e la competitive intelligence). PROGRAMMA 1. Introduzione Prezzo margine ricarico: abbiamo capito, ci siamo fatti capire? 2. L’effetto delle azioni di prezzo sull’utile aziendale I costi fissi e quelli variabili: è più conveniente agire sui costi oppure sui prezzi? 3. Il punto di pareggio nel caso di riduzioni di prezzo Una riduzione di prezzo comporta sempre (quasi) un aumento di volume: come faccio a valutare fino a che punto posso spingermi nelle riduzioni di prezzo? 4. La “cascata del prezzo” La nostra piccola miniera: conosciamo tutti gli elementi “nascosti/marginali/standardizzati” che concorrono alla formazione del prezzo? 5. La segmentazione della clientela in ottica di pricing Clienti diversi, sensibilità diverse: quanto tempo dedico alla formazione del prezzo per i miei clienti, con quale priorità? 6. Il Valore dei nostri prodotti Il concetto di analisi del valore non solo di tipo tecnico: siamo sicuri che il nostro prodotto abbia un costo congruo con le aspettative del cliente, stiamo comunicandolo in maniera efficace? 7. Il posizionamento dei nostri prodotti rispetto alla concorrenza Il cliente ha una sua idea di come è la nostra offerta rispetto a quella dei concorrenti, sia per quanto riguarda il prezzo che il valore percepito: siamo sicuri di conoscere questa posizione? ci va bene o dobbiamo cambiarla per aumentare i profitti? 8. Il mix dei prodotti e delle linee L’importante non è vendere ma vendere bene: abbiamo la chiara visione delle redditività dei nostri prodotti e siamo sicuri di averla trasferita efficacemente alle forze di vendita?


Destinatari/prerequisiti
Imprenditori, professionisti e responsabili di funzione in ambito amministrativo, commerciale,marketing e vendite

CALENDARIO DEL CORSO

Scegli la data che preferisci:

SEDI DURATA COSTO APR '14
VRINN Programma corso 16 350.0 16
VRINN
Verona Innovazione - T2I
Corso Porta Nuova, 96 - 37122 Verona
Tel: 045 / 87 66 940 / Fax: 0422 / 60 88 66
email: info.verona@t2i.it / web: http://www.t2i.it/corsi/?p=VR

Condividi sui tuoi social network


CORSI CORRELATI

Potresti essere interessato anche a:

  • IMPORT - EXPORT (normativa e prassi doganale)

    La formazione è mirata a fornire ai partecipanti abilità e conoscenze per la produzione della documentazione necessaria alle diverse fasi del trasporto di merci all’estero, comprensiva di quella doganale e dalla fatturazione intracomunitaria.

  • CONTABILITA' ANALITICA E CONTROLLO DI GESTIONE

    Far acquisire le capacità di operare con autonomia presso aziende e studi di consulenza, nell'ambito della contabilità generale, contabilità analitica, del processo di budgeting e di controllo di gestione. Competenze: * Implementare il sistema di contabilità generale sino alla redazione del bilancio di esercizio * Interpretare il bilancio di esercizio funzionalmente alla definizione della situazione finanziaria, patrimoniale ed economica aziendale * Implementare il sistema di controllo di gestione e di reporting aziendale analizzandone gli scostamenti in un'ottica di miglioramento