Percorsi di orientamento individuale per sostenere e migliorare l’occupabilità delle donne

07 Gennaio 2019

Selezioniamo 8 donne disoccupate residenti o domiciliate nel territorio della Regione del Veneto interessate a sviluppare un percorso di crescita personale e professionale.

Le partecipanti selezionate verranno prese in carico dalla figura dell’operatore di orientamento che effettuerà l’analisi della condizione di transizione - formalizzando il Piano di Azione Individuale (PAI, durata 3 ore) - e definirà con loro un percorso che potrà inoltre essere propedeutico all'ammissione ai percorsi formativi o ad attività di consulenza promossi all’interno del progetto S.F.I.D.A.R.E. (Strumenti e Formazione Innovativi per Donne che Affrontano il mercato in Rapida Evoluzione) che verranno successivamente attivati.

Le donne interessate in possesso dei requisiti di ammissione devono inviare la propria candidatura entro il 15 gennaio 2019.

DETTAGLI DEL BANDO E ISCRIZIONI

 

Il progetto S.F.I.D.A.R.E. si propone di sostenere e migliorare l’occupabilità femminile, realizzando attività di orientamento e percorsi di formazione per donne che sviluppino:

  • competenze tecnico-specialistiche che favoriscano l'inserimento e la permanenza nel mercato del lavoro sempre più digitale;
  • life skills ovvero competenze trasversali mirate a migliorare: la presa di decisioni, la comunicazione assertiva, la risoluzione di problemi, lo sviluppo della creatività, e la capacità di fare squadra.

 

L'intervento rientra nell'ambito del progetto cod. 4940-0001-1311-2018 "S.F.I.D.A.R.E. Strumenti e Formazione Innovativi per Donne che Affrontano il mercato in Rapida Evoluzione" cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e selezionato nel quadro del Programma Operativo cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo sulla base dei criteri di valutazione approvati dal Comitato di sorveglianza del Programma, Decreto di approvazione n. 1198 del 11/12/2018.

 

 


Condividi sui tuoi social network


SERVIZI PER LE IMPRESE

L’obiettivo di Verona Innovazione è di contribuire alla crescita della qualità e dell’innovazione del sistema delle imprese del territorio veronese con particolare attenzione a quelle medie e piccole.